STRUTTURA DELL’ ISTITUTO

L’Istituto Comprensivo Statale” DE FILIPPO - DE RUGGIERO” è sorto nell’anno scolastico 2013/14, in seguito al dimensionamento delle scuole di ogni ordine e grado. Esso comprende la sede centrale e quattro plessi:
  • Sede centrale Plesso Guido De Ruggiero (Scuola Secondaria di 1° grado), sito in via V. Veneto Brusciano Tel./Fax 081/8862604
  • Plesso “E. De Filippo” (Scuola Secondaria di Primo Grado), sito in via G. Falcone
 
– Brusciano Tel./Fax 081/5199061
  • Plesso “Don Milani” (Scuola dell’Infanzia),sito in Piazza S. Giovanni - Brusciano 081/5190813
  • Plesso “Quattromani” (Scuola Infanzia), sito in Piazza S. Giovanni - Brusciano 081/5190813
  • Plesso “De Curtis”(Scuola primaria), sito in Piazza S. Giovanni - Brusciano tel. 081/5190813

STORIA DELL’ISTITUTO

L'Istituto Comprensivo Statale "De Ruggiero - De Filippo" di Brusciano nasce nell’anno scolastico 2013-2014, per effetto delle procedure attuate in ottemperanza alla legge sul dimensionamento scolastico,dalla fusione della scuola dell’Infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale “E. De Filippo” di Brusciano con la scuola dell’infanzia e con la scuola secondaria di primo grado “G. De Ruggiero” di Brusciano.
La Scuola Media "G. De Ruggiero" nacque nell'anno scolastico 1961-62, per effetto della riforma scolastica che aboliva le Scuole di Avviamento Professionale e sopprimeva l'esame d’ammissione alla Scuola Media. Quell'anno la scuola, denominata “Scuola di Avviamento Professionale e Media Unificata”, comprendeva solo due classi prime frequentate dagli alunni nati nel 1950. Il primo Preside fu il prof. Rocco Romano che era anche docente di italiano. Successivamente essa veniva intitolata a Guido De Ruggiero, illustre concittadino e grande uomo di pensiero; infatti fu professore all’Università di Messina e di Napoli, Ministro della Pubblica Istruzione nel 1945, autore di eccellenti opere storico – filosofiche (alcune fra molte Storia della filosofia dalle origini ad Hegel; Storia del Liberalismo Europeo…).
Per meglio rispondere all’incremento demografico del paese ed alle accresciute e legittime istanze formative della popolazione, fu istituita una succursale della Scuola Media Statale “G. De Ruggiero” che, avendo raggiunto i requisiti previsti dalla legge, conquistò l’autonomia a partire dall’anno scolastico 1986-87, e divenne “Seconda Scuola Media Statale” di Brusciano. Il preside pro tempore prof. Salvatore Conte, già preside della Scuola Media “G. De Ruggiero”, creò un secondo ufficio di presidenza nella seconda istituzione scolastica di Brusciano. Dopo qualche anno la “Seconda Scuola Media Statale” di Brusciano fu intitolata all’attore e regista napoletano Eduardo De Filippo, diventando Scuola Media Statale “Eduardo De Filippo” e poi Istituto Comprensivo Statale “E. De Filippo”.
Di lì a poco, una coraggiosa strategia didattica e formativa avvicinò di molto la scuola alla realtà del territorio. Essa si incentrava sullo sviluppo della personalità e delle capacità dell’allievo, sull’insegnamento aggiornato, serio e rigoroso e sulla didattica del teatro e della musica al fine di implementare l’offerta formativa e promuovere l’inclusione scolastica di tutti gli studenti, soprattutto gli studenti diversamente abili o quelli con disagi socio-affettivi, con lo scopo di combattere l’abbandoni scolastico. Grazie alla struttura di via “G. Falcone”, che disponeva anche di uno spazio adibito a teatro, la Scuola “De Filippo” si apriva al territorio della provincia ospitando altre scuole per un confronto proficuo non soltanto di performance artistiche ma soprattutto di buone pratiche didattiche finalizzate al miglioramento dell’Offerta Formativa e di strategie condivise
MISSION / VISION
L’Istituto Comprensivo “DE RUGGIERO-DE FILIPPO” ha l’obiettivo di raggiungere due finalità fondamentali, che sono espresse in termini di MISSION e VISION. Tali finalità, messe in atto dalla professionalità e dall’entusiasmo dell’intera équipe scolastica, riguardano l’insieme di iniziative, strategie, percorsi ed interventi vari, che determinano la crescita sociale e culturale degli studenti. Una crescita che si realizza a tappe, in relazione alla fascia di età e ai diversi ritmi e stili di apprendimento degli studenti (normodotati o diversamente abili).
MISSION DEL SISTEMA FORMATIVO DELLA REPUBBLICA ITALIANA
“La Repubblica promuove l’apprendimento in tutto l’arco della vita e assicura a tutti pari opportunità di raggiungere elevati livelli culturali e di sviluppare le capacità e le competenze, attraverso conoscenze e abilità, generali e specifiche, coerenti con le attitudini e le scelte personali, adeguate all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, anche con riguardo alle dimensioni locali, nazionale ed europea”.
(D. Lgs.n.76 Maggio 2005)
MISSION ISTITUZIONALE DELLA SCUOLA DI PRIMO CICLO
“La finalità del primo ciclo, già elementare e media, è la promozione del pieno sviluppo della persona. Per realizzarla la scuola concorre con altre istituzioni alla rimozione di ogni ostacolo alla frequenza; cura l’accesso facilitato per gli alunni con disabilità, previene l’evasione dell’obbligo scolastico e contrasta la dispersione; persegue con ogni mezzo il miglioramento della qualità del sistema di istruzione. In questa prospettiva la scuola accompagna gli alunni nell’elaborare il senso della propria esperienza, promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva e l’acquisizione degli alfabeti di base della cultura”.
(Nuove Indicazioni per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione, MPI, Settembre 2007)
MISSION DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “DE FILIPPO - DE RUGGIERO”- BRUSCIANO
L’Istituto DE FILIPPO - DE RUGGIERO pianifica e organizza l’attività scolastica attraverso il Piano dell’Offerta Formativa al fine di promuovere il successo educativo di ciascun allievo, principio intimamente collegato al diritto allo studio di qualità, o, più precisamente, al diritto - dovere all’istruzione e alla formazione per almeno 10 anni, e comunque fino al conseguimento di una qualifica entro il diciottesimo anno d‘età.
Ciò significa garantire a tutti, normodotati e diversamente abili, la possibilità di raggiungere livelli di eccellenza offrendo uguali opportunità attraverso l’acquisizione di elevate competenze in termini di sapere, saper fare, saper essere e saper vivere con agli altri.
VISION
Gli operatori scolastici (Dirigente, Docenti e personale A.T.A.) contribuiranno, con la loro professionalità ed esperienza, a “mettere in campo” una scuola all’avanguardia che sappia aprirsi al territorio e offrire agli utenti (genitori e studenti) una serie di
servizi che rispondano realmente alle loro esigenze. Gli operatori dell’Istituto comprensivo DE FILIPPO - DE RUGGIERO s’impegneranno a:
  • garantire una didattica efficace adeguata ai bisogni formativi e ai ritmi di apprendimento degli studenti;
  • coinvolgere frequentemente le famiglie nelle scelte delle attività scolastiche;
  • migliorare la qualità dei servizi;
  • aggiornarsi tempestivamente attraverso una formazione continua che risponda alle
 
innovazioni didattiche.